La gerla
Home L'associazione Dove siamo Fotogallery
Visualizza la pagina in lingua tedesca

Il nido famigliare

Il nido familiare è un servizio rivolto a piccoli gruppi di  bambini (max 6), di età compresa tra i 3 mesi e i 3 anni, che una persona svolge nella propria abitazione o in luogo destinato. Durante le vacanze scolastiche sono accolti anche bambini più grandi, fino ai 10 anni d’età.

Un servizio personalizzato

  • il nido familiare è caratterizzato da una grande flessibilità di orario, che vuole conciliare nel miglior modo possibile le esigenze di lavoro dei genitori con la cura della famiglia
  • l’inserimento del bambino avviene gradualmente ed in qualsiasi momento dell’anno
  • la programmazione personalizzata degli orari consente alle famiglie che lo desiderano di coinvolgere i nonni nella cura del bambino
  • da un punto di vista pedagogico viene perseguita l’autonomia del bambino nel rispetto dei tempi di ciascuno
  • nel nido familiare è possibile adeguare l’educazione alla socializzazione alle caratteristiche del bambino, sottolineandone l’unicità, proprio per il numero ridotto di bambini nel gruppo
  • nel nido familiare il bambino straniero impara la nuova lingua in un contesto di bilinguismo “materno” attento e coinvolgente

L’ambiente familiare

  • la struttura dell’abitazione ha un effetto rassicurante sul bambino che ritrova delle similitudini  tra gli spazi domestici del nido e quelli della propria casa
  • l’ambiente familiare consente al bambino di inserirsi gradualmente in un contesto  sociale con caratteristiche e regole diverse da quelle familiari
  • il nido familiare propone una continuità educativa grazie allo scambio di  informazioni tra l’educatore ed i genitori
  • l’ambiente familiare ed il piccolo gruppo favoriscono i rapporti di socializzazione,  che coinvolgono anche la famiglia dell’educatrice

Relazioni a misura di bambino

  • al bambino si presentano interazioni fraterne in una molteplicità di aspetti, sia con i compagni della stessa età che con gli eventuali figli dell’educatrice, spesso più grandi
  • nel nido familiare viene assicurata una figura affettiva di riferimento stabile ed il legame può protrarsi anche in seguito (esempio, dopo l’orario della scuola d’infanzia o primaria, se necessario)
  • il contesto relazionale tipico del piccolo gruppo (di 2, 3, 4 bambini) introduce il bambino alle regole della socialità e alle interazioni fra pari stimolando la comunicatività, l’empatia ed il rispetto dell’altro
  • il clima di tranquillità e protezione che il bambino sperimenta nel piccolo gruppo favorisce l’instaurarsi di precoci amicizie che lo arricchiscono di affettuosi ricordi
  News


Convegno LA PREVENZIONE NELLA PRIMA INFANZIA

L'associazione LA GERLA organizza sabato 17 ottobre, a partire dalle ore 9,30, a Trieste, presso la sala Costantinides del Museo Sartorio, un convegno13/10/2015
Leggi tutto...

TRA MILLE DIFFICOLTA'....

Sabato 28 riunione in Regione per il nuovo regolamento di abbattimento delle rette ai genitori. Ho commentato la proposta della Regione, che trovo non valida per i seguenti motivi:

a) i gesto
26/03/2015
Leggi tutto...

COME SCEGLIERE IL NIDO?
A Trieste, venerdì 23 e sabato 24 gennaio 2015, si è tenuta una duegiorni di incontri e conferenze per aiutare i genitori a scegliere il servizio educativo per l'infanzia a loro più confacente. Come P
04/02/2015
Leggi tutto...